Manga, Anime, fumetti, serie tv e altro ancora...

Deadpool: film vs fumetto

Elison Savoia
Elison Savoia

Copywriter, Seo Specialist, SMM, Ghostwriter.
Appassionata di tutto ciò che concerne scrittura e disegno.
Possiede una vasta collezione di manga, fumetti e cofanetti di serie tv - oltre che un'altarino su Deadpool e Gwenpool - che custodisce gelosamente.

Deadpool: chi è?

Deadpool – il cui alter ego è Wade Winston Wilson – è un antieroe. Un mercenario per la precisione, viene spesso accomunato in episodi con Spiderman per la loro abitudine di parlare durante combattimenti e momenti salienti. Questa dote farà soprannominare Deadpool come il “Mercenario Chiacchierone”. La sua più bella caratteristica è quella di bucare la quarta parete e parlare con il lettore, facendo riferimenti a fumetti, film, attori, libri, a volte ironizzando sul fatto che sia lui stesso un fumetto. La sua caratteristica da “eroe” è l’immortalità accompagnata però dalla più completa follia; infatti Deadpool a numerose voci nella testa con cui conversa amabilmente anche mentre parla con altre persone.

Perché Deadpool è immortale?

marvel, deadpool, wallpaper
Perché Deadpool è immortale? Le vicende che portano alla decisione di Deadpool a sottoporsi al progetto Arma X, cambiano leggermente dal fumetto al film, perciò cercherò di prendere solo il fattore comune: Wade – malato di cancro – riceve un’offerta per partecipare come cavia al progetto Arma X, progetto sperimentale atto a riprodurre il fattore rigenerante di Wolverine ( Deadpool lo odia tanto anche per questo). Wade risulta essere un paziente non idoneo e viene scartato e lasciato come merce di scarto, dove insieme ad altri pazienti subisce torture ed esperimenti barbarici. Wade, dopo continue torture che ne piegano il corpo  e lo spirito, è convinto di star per morire ma infine il fattore rigenerante si attiva, ma nella maniera sbagliata. Difatti il fattore rigenerante si collega al suo cancro, perciò Deadpool continua ad ammalarsi e a guarire ad una velocità e con una sofferenza che la sua mente non regge – da qui inizieranno le voci – ciò lo rende immortale (in un fumetto in cui Deadpool si innamora di Morte e vuole raggiungerla, cerca di farsi uccidere da Hulk che lo fa a pezzi e lo decapita, ma malgrado ciò lui torna in vita) ma totalmente sfigurato nel corpo. Ecco anche il motivo per cui indossa perennemente una maschera.

Le origini di Deadpool (film)

Nel film Wade – impersonato da Ryan Reynolds – nelle vesti di un mercenario, conosce e si innamora di questa giovane donna – Vanessa – con cui inizia una turbolenta relazione ( vi consiglio la sequenza sessuale delle festività, con la velata citazione al femdom per la festa della donna).
Sembra andare tutto bene, ma Wade scopre del cancro.
Viene avvicinato per partecipare ad un progetto sperimentale che potrebbe salvargli la vita e fargli sparire questo cancro terminale che gli ha preso tutto il corpo e gli organi e lui accetta.
Da lì, come abbiamo già visto, prende vita Deadpool, il mercenario chiacchierone e totalmente fuori di testa.

Le origini di Deadpool (fumetto)

Cosa cambia nel fumetto? Vanessa è una mutaforma, ovvero Copycat. Wade non è l’ex uomo dell’esercito diventato mercenario – reso quasi nobile e con una coscienza nel film – ma è un vero e proprio delinquente. Viene cacciato dall’esercito con disonore e si caccia in tantissimi guai. Ruba perfino la sua identità ad una coppia di vecchietti che poi uccide a sangue freddo. E’ spietato e menefreghista. Non si fa problemi a ferire, legare, maltrattare perfino quelli che considera i suoi amici – fra cui una vecchietta cieca – ed impiega moltissimo tempo per redimersi – dovrete aspettare l’intervento di Spiderman e dopo di Capitan America (idolo di Deadpool).

Deadpool su Fortnite (la fama online)

Dall’uscita del primo film, il personaggio di Deadpool si è fatto amare con molta facilità, diventando sempre più famoso e ritagliandosi una notorietà inaspettata che è finita per sfociare anche nei videogiochi più famosi.
Difatti il mercenario chiacchierone, armato delle sue spade – o probabilmente uno dei suoi amati chimichanga – è spopolato sul famoso gioco online Fortnite ad aprile 2020.

Quale Deadpool è il migliore?

Ho amato il Deadpool di Ryan Reynolds e riguardo i primi due film con sempre grande piacere, ma credo fermamente che il fumetto di Deadpool mostri molte più sfaccettature del Mercenario Chiacchierone, delineando la personalità di Deadpool con molteplici sfaccettature (e poi io shippo Spideypool con tutto il cuore!). Ma alla domanda “qual è il Deadpool migliore?” lascio rispondere voi. Qui sotto vi lascio il link per il fumetto e per il cofanetto dei due film di Deadpool. Leggetelo, guardatelo e poi ditemi qual è il vostro Deadpool preferito nei commenti!
Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on whatsapp

1 commento su “Deadpool: film vs fumetto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *